Canon ricomincia da 4K

Canon ricomincia da 4K

Fonte e link: http://www.tuttodigitale.it/video/25-news/7686-canon-ricomincia-da-4-k

CANON-XC10Al NAB 2015 Canon si presenta con i primi prodotti di una nuova generazione di soluzioni per il 4K, che comprende il display di riferimento 4K da 24 pollici DP‑V2410, e due nuove videocamere 4K, la EOS C300 Mark II e la compatta XC10

Diamo un’occhiata alle caratteristiche principali dei vari prodotti, dandovi appuntamento prossimamente per i dettagli. Iniziamo dal nuovo monitor DP‑V2410, che si affianca al ‘grande’ DP-V3010 da 30 pollici che offre una risoluzione ovviamente di 4096 x 2160, e adotta un nuovo pannello IPS con retroilluminazione a led con contrasto di 2000:1 Il DP‑V2410 è ottimizzato per supportare gli standard Cinema DCI-P3, broadcast ITU-R BT.2020 e ACES Proxy (ACES vers. 1.0). Dotato di interfacce 3G/HD-SDI e HDMI, grazie alla funzione di debayering incorporata, DP‑V2410 è in grado di visualizzare riprese native 4K RAW direttamente da videocamere Cinema EOS compatibili, risparmiando i costi di un’unità esterna di debayering. DP-V2410 è inoltre in grado di sincronizzare automaticamente le impostazioni colore con quelle delle videocamere Canon compatibili, prevenendo errori di settaggio. La disponibilità di DP‑V2410 in Europa è prevista nel quarto trimestre del 2015.

E veniamo alle videocamere, di impostazione, funzionalità, prestazioni e costo ben diverse, comunque entrambe in grado di lavorare in 4K. La EOS C300 Mark II, come suggerisce la sigla, è un’evoluzione della precedente C300. La macchina adotta un nuovo sensore CMOS Super 35 mm, un doppio processore DIGIC DV5, e nuovi codec Canon XF-AVC H.264, studiato per offrire la massima compatibilità con i sistemi di editing esistenti pur mantenendo alta la qualità d’immagine, l’XF-AVC intra per il 4K e le opzioni XF-AVC Long GOP e Proxy per il 2K/Full HD. Entrambe le versioni si basano sul codec H.264, i cui vantaggi in termini di versatilità in post produzione e facilità d’uso. La videocamera è compatibile Ultra HD, in formato tv 16:9 (3840 x 2160), e 4K, in formato cinematografico DCI 1,89:1 (4096 x 2160), e registra internamente file 4K con alto bit-rate su supporto CFast 2.01 e in contemporanea file RAW 4K su un recorder esterno. Da segnalare che la macchina è inoltre in grado di riprendere fino a 30P in 4K o fino a 120P in 2K/Full HD. Inoltre, è possibile registrare contemporaneamente file Proxy 2K/Full HD su una scheda SD interna, a vantaggio di una semplificazione del workflow di produzione. Internamente la macchina registra file in 4K a 10 bit 4:2:2 fino a 410 Mbps, o file 10/12 bit 4:4:4 in 2K/Full HD e con ben 15 stop di gamma dinamica dichiarata. Fra le altre caratteristiche, da segnalare il valore ISO che supera i 100.000 (102.400), a vantaggio delle riprese in condizioni di illuminazione critiche, una dotazione di comandi per il pieno controllo manuale, oltre ad una serie di comode modalità automatiche (fra le quali un migliorato Dual Pixel CMOS AF, che ora copre circa l’80% dell’inquadratura verticale e l’80% di quella orizzontale, il bilanciamento del bianco automatico e il sistema Face Detection AF) che rendono più semplice il lavoro in determinate situazioni. Per entrare in possesso della EOS C300 Mark II bisognerà aspettare il prossimo Settembre 2015 e mettere in preventivo una spesa di 13.999 euro Iva esclusa.

Infine, la XC10, la videocamera 4K compatta e leggera di impostazione originale che l’azienda giapponese ha studiato come ideale soluzione stand-alone per videomaker indipendenti, oltre che macchina aggiuntiva nelle produzioni di un certo impegno. Caratterizzata da un inedito design, la macchina adotta un sensore CMOS da 1” appositamente sviluppato e un processore Canon DIGIC DV5 e dispone di un LCD touch da 7,66 cm ad angolazione variabile, con una copertura del 100%, che offre accesso diretto al menu; è anche possibile fissare sul monitor una loupe tradizionale, fornita di serie. La sensibilità arriva fino a 20.000 ISO, con una gamma dinamica dichiarata di 12 stop. Lo zoom ottico (stabilizzato) 10x integrato, offre un’escursione equivalente da 27,3 a 273 mm, quindi da grandangolo moderato a tele spinto; la macchina offre l’opzione di scattare fotografie a 12 MP, o estrarre immagini a 8,29 MP da video 4K. La XC10 può registrare in formato UHDTV (3840 x 2160) 4K su una scheda interna CFast 2.01 fino a 305 Mbps, o Full HD (1920 x 1080) su una card SD fino a 50 Mbps, con campionamento colore pro-standard 4:2:2. Il codec è il nuovo Canon XF-AVC H.264 supporta la registrazione sia in 4K sia in Full HD per una facile integrazione nei sistemi di editing non-lineari standard. La macchina offre una selezione di modalità di registrazione in fast (fino a 1200x in 4K/Full HD) e slow motion (fino a 1/4x in HD), oltre alla ripresa a intervalli.. La XC10, che può essere controllata da remoto tramite browser da uno smartphone o tablet, sarà disponibile da Giugno al prezzo (indicativo suggerito) al pubblico di € 2.050 Iva inclusa (€ 1.680 Iva esclusa).

IL NOSTRO COMMENTO: Cosa Vi dicevo i 4K stanno per diventare il nuovo standard sostituendo il Full Hd. La C300 Mark II è una Camera a respiro professionale il cui costo di circa 19.000 Euro la rende proibitiva all’amatore. La XC10 invece è molto più abbordabile il prezzo di circa 2.000 Euro la rende avvicinabile un po’ a tutti. Vediamo cosa ci riserverà il 2015! Attendiamo!

Annunci


Categorie:4K, CANON

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: